GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEFINITIVE 2014/17

 

 

 

Mobilità personale docente a.s. 2013-14

Scuola secondaria di II grado:

Scuola secondaria di I grado:

Modulo Deleghe assunzioni:

ORARIO : MARTEDI & GIOVEDI DALLE 17:00 ALLE 19:00, MERCOLEDI PER APPUNTAMENTO.

Per cambiare il ddl sulla scuola decise ulteriori azioni di mobilitazione

Per cambiare il ddl sulla scuola decise ulteriori azioni di mobilitazione


Il testo del disegno di legge di riforma votato ieri dalla Camera lascia irrisolte molte delle sue più evidenti criticità e non dà risposta alle richieste che stanno alla base di una mobilitazione condivisa e partecipata dall’intero mondo della scuola.

Leggi tutto...
 
DDL scuola: grave strappo col mondo della scuola

DDL scuola: grave strappo col mondo della scuola“Oggi si è consumato uno strappo pesante tra la casta politica, rappresentata dal Pd, e tutto il mondo della scuola”.

Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, commenta l´approvazione del Ddl scuola alla Camera dei Deputati.

La rapidità con cui l´aula di Montecitorio ha dato il via libera al Disegno di legge dimostra la volontà di Renzi di mostrare i muscoli e di arrivare a una prova di forza.

Leggi tutto...
 
Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie: date e modelli di domanda

Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie: date e modelli di domandaCon nota prot. n. 15379 del 19 maggio 2015, il Miur ha trasmesso l´ipotesi di CCNIsiglata lo scorso 13 maggio ed ha indicato le date di scadenza entro le quali il personale interessato dovrà presentare la domanda di utilizzazione e di assegnazione provvisoria:

- dal 15 al 30 giugno personale docente della scuola dell´infanzia e primaria (le relative domande vengono presentate esclusivamente tramite la modalità istanze on-line);

Leggi tutto...
 
Mobilità personale docente A.S. 2015/16
Scuola Primaria:
  • Decreto - RETTIFICA

  • Trasferimenti Provinciali

  • Trasferimenti fuori provincia
  •  
    Ora serve dialogo vero. Il mondo della scuola deve essere ascoltato

    Una giornata di straordinaria partecipazione allo sciopero cui ha aderito l´80% dei lavoratori e alle manifestazioni nelle città italiane.
    Il mondo della scuola si è espresso in modo chiaro e forte contro un progetto di riforma che non solo i lavoratori, ma anche studenti, famiglie e cittadini sentono lontano dai loro bisogni e dalle loro attese. Pretendere di riformare la scuola facendo a meno di ascoltarla è un atto di presunzione che non aiuta certo la scuola italiana a percorrere la strada della vera innovazione, di un cambiamento giusto, necessario e condiviso. Gli insegnanti hanno chiesto chiaramente di essere ascoltati.

    Leggi tutto...
     
    Di Meglio a Renzi: “In piazza la vera scuola, altro che minoranza”


    "
    Caro Renzi, scendi tu a parlare in piazza e vediamo quanta gente viene ad ascoltarti".

    Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, ha sfidato il presidente del Consiglio intervenendo dal palco di piazza Prefettura, a Bari, dove si è svolto il comizio conclusivo della manifestazione contro la riforma della scuola.

    Leggi tutto...
     
    Potere ai presidi. Intervista a Rino Di Meglio

    Potere ai presidi. Intervista a Rino Di Meglio Rino Di Meglio interviene su uno dei punti più controversi della Buona Scuola di Renzi: il ruolo del dirigente scolastico, una sorta di capo azienda che dovrebbe assumere direttamente gli insegnanti e premiare per la valorizzazione il personale docente.

    Di proposta "impropria" parla il coordinatore nazionale. "Come fa un preside, che magari è laureato in matematica, a rispondere della qualità di insegnamento di un professore di filosofia?"

    Leggi tutto...
     
    Prove Invalsi: chi ha dato al Presidente il potere di rinvio?

    Prove Invalsi: chi ha dato al Presidente il potere di rinvio?"Un provvedimento decisamente inopportuno che, considerata la vastissima adesione prevista per lo sciopero del 5 maggio, sembrerebbe una strategia per boicottare la grande protesta contro la riforma del governo Renzi".

    Così il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta il rinvio delle prove Invalsi deciso dall´istituto di Villa Falconieri.

    Leggi tutto...
     
    Di Meglio: "No docenti operai e preside padrone"

    Rino Di Meglio è Coordinatore della Gilda degli insegnanti, sul conferimento di nuovi poteri ai dirigenti non ha alcun dubbio, sono una pessima cosa. Ci giochiamo il destino del ruolo dei docenti.

    Ha saputo che i dirigenti avranno i superpoteri?
    Sì, pessima cosa. Mi sembra abbastanza evidente che il Partito Democratico ha dato in appalto ad una sindacato dei dirigenti la scrittura del ddl, sono le proposte da sempre dell´ANP (Associazione Nazionale Presidi).

    Leggi tutto...
     
    Stabilità, ruolo della dirigenza e contratto: mobilitazione sindacale

    Il 25 marzo a Roma alle 10 presso l´Auditorium di Via Palermo 10 (Nazionale Spazio Eventi) i sindacati della scuola hanno invitato tutte le forze politiche e i parlamentari a un incontro sui tanti problemi che il piano del governo non affronta in modo adeguato e sulle misure che invece sarebbe urgente adottare.
    Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal, Gilda Fgu chiedono infatti sostanziali cambiamenti al disegno di legge del governo e indicano tre questioni come prioritarie:

    1. Stabilizzazione del lavoro, da realizzare attraverso un piano straordinario pluriennale di assunzione di tutti i precari, compresi quelli con 36 mesi di servizio che non sono nelle GAE.
    Soluzioni vanno trovate anche per i precari idonei al concorso e con 36 mesi senza abilitazione. Le misure proposte devono riguardare sia i docenti che il personale Ata.

    Leggi tutto...
     
    Obiettivo stabilità: contro la precarietà del lavoro

    Il piano straordinario di assunzioni deve riguardare tutti i precari, GAE, seconda fascia di istituto e quelli con 36 mesi di servizio, prevedendo a tal fine anche una gestione pluriennale.
    Soluzioni vanno trovate anche per gli idonei al concorso e per i precari con 36 mesi senza abilitazione.
    La stabilizzazione del lavoro deve essere assicurata anche a tutto il personale Ata precario.
    Da cancellare dal ddl, perché illegittima, la norma sul divieto di assunzione a tempo determinato dopo 36 mesi di supplenza.
    Il tempestivo avvio del piano va garantito attraverso provvedimenti legislativi con carattere di urgenza.
    Su questi obiettivi FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal e GILDA Fgu manifestano davanti alla Camera dei Deputati mercoledì 25 marzo 2015 alle ore 15.

    Leggi tutto...
     
    Esami di stato: proroga delle domande di commissari esterni

    Il Miur, con nota prot. n. 2283 del 18 marzo 2015 comunica che, dal monitoraggio effettuato tramite il Sistema informativo, risulta che l´afflusso delle domande per commissari/presidente di commissione di esami di Stato è ancora carente, non in linea con gli standard previsti.

    Per consentire a tuttti gli obbligati di inoltrare regolarmente la domanda, il precedente termine del 20 marzo è prorogato, eccezionalmente, fino alle ore 14,00 del prossimo 27 marzo 2015.

     

     

     

    Leggi tutto...
     
    Mobilità 2015-2016, pubblicata l´ordinanza. Pronta la modulistica

    E´ stata pubblicata l´ordinanza ministeriale n. 4 del 24 febbraio 2015, concernente le norme di attuazione del C.C.N.I. (si ricorda che la Gilda degli Insegnanti non ha siglato la preintesa) in materia di mobilità del personale docente, educativo ed ata per l´anno scolastico 2015/2016. Il Miur l´ha trasmessa con nota prot. n. 6434 del 24 febbraio 2015.

    Leggi tutto...
     
    La Buona Scuola: fumata nera, nessuna novità

    La Buona Scuola: fumata nera, nessuna novità

    "Dall´incontro su "La Buona Scuola" avvenuto oggi pomeriggio al Miur non è emersa alcuna novità: il ministro Giannini si è limitata a comunicare ai sindacati che le bozze dei provvedimenti non sono ancora pronte e che, dunque, non è ancora possibile discutere nel merito delle questioni contenute nella riforma".

    E´ quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, il quale ha ribadito il totale dissenso ad accettare eventuali modifiche per via legislativa di materie come l´orario di lavoro e la retribuzione dei docenti, che costituiscono oggetto di trattativa sindacale.


    Leggi tutto...